Come aprire una web agency: requisiti e costi

web agency

Può essere molto interessante aprire un’agenzia di digital marketing, un’occasione importante per creare un’attività in proprio. Una web agency può consentire di ottenere ottimi guadagni e permette di lavorare all’interno di un settore unico nel suo genere, costantemente in evoluzione e che offre delle opportunità notevoli di crescita dal punto di vista professionale. Ci sono alcuni passaggi, però, che bisogna tenere in considerazione, sia per i requisiti che per le figure professionali richieste.

Cosa serve per aprire un’agenzia

Chi vuole aprire una digital agency deve tenere conto, innanzitutto, dei requisiti necessari dal punto di vista burocratico. È fondamentale, anche per poter operare in questo settore, l’apertura di una Partita IVA. Poi bisogna iscriversi alla Camera di Commercio e cominciare ad effettuare tutte le pratiche per la segnalazione certificata di inizio attività.

Altri passaggi burocratici da non sottovalutare sono quelli che riguardano l’apertura della posizione all’INPS e all’INAIL. Può essere importante, per portare avanti tutte queste procedure, rivolgersi all’assistenza di un esperto del settore, come un consulente o un commercialista.

Ma non si tratta esclusivamente di aspetti burocratici, perché l’apertura di un’agenzia di digital marketing implica anche la necessità di poter contare su delle figure professionali specifiche, che si possano occupare degli interventi nel settore web, ad esempio per la realizzazione e l’aggiornamento di siti internet o in generale per tutto ciò che riguarda le attività di marketing.

Quindi è fondamentale avere a disposizione la collaborazione di esperti nel campo del digitale, per ciò che riguarda il business su internet, oltre a figure specializzate nel web design (per lo sviluppo dei progetti grafici) e nello sviluppo di interfacce web.

Grande attenzione, per chi vuole avviare un’agenzia di digital marketing, deve essere data anche alla figura del SEO specialist, che si occupa di tutte quelle attività che hanno a che fare con l’ottimizzazione dei contenuti e delle pagine web per il posizionamento sui motori di ricerca.

Le spese da sostenere

Le spese che devono essere sostenute da chi intende avviare un’attività di questo tipo sono varie e possono essere diverse sulla base dei servizi che si offrono. Generalmente si può andare da una cifra che varia da 20mila a 100mila euro, anche tenendo conto della tipologia di attività.

Bisogna considerare i costi per l’affitto dei locali che saranno adibiti ad uffici o quelli per l’eventuale mutuo da sostenere, se si vuole acquistare un locale commerciale. È importante anche considerare che saranno necessarie delle attrezzature adeguate, tipiche di un ufficio, quindi ovviamente i computer, ma anche le stampanti e tutte le forniture che riguardano i mobili, come le scrivanie e le sedie.

Altri costi da sostenere sono poi quelli che riguardano le utenze, quindi il gas, la luce e l’acqua. In più non si può trascurare una buona connessione ad internet, veloce ed efficiente. Tra le altre spese da sostenere ricordiamo quelle per la promozione e la pubblicità della nuova attività e quelle che riguardano i costi di assicurazione.

Per poter avviare un’agenzia di digital marketing, come si può comprendere, è necessaria una spesa davvero notevole, che non può essere sostenuta nel modo adeguato se non si ha una certa liquidità.

Se non si hanno a disposizione immediatamente le somme di denaro per avviare un’attività di questo genere, ci sono, comunque, diverse opportunità che consentono di agire nel giro di poco tempo. Tra queste possiamo ricordare, ad esempio, il prestito o il fido bancario. Per quanto riguarda quest’ultimo prodotto, ci sono contenuti online che spiegano cos’è proprio il fido bancario, che possono essere davvero utili ed interessanti per tutti coloro che hanno intenzione di avviare l’attività di un’agenzia di digital marketing.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCome trovare offerte per I libri