Bennett a Non è l’arena: “Asia Argento mi ha violentato, è come Weinstein”

6

Non poteva che far discutere l’intervista di Jimmy Bennett a “Non è l’arena”, programma condotto da Massimo Giletti. Il grande accusatore di Asia Argento, finita in pochi mesi da vittima a carnefice, è apparso per la prima volta in tv in Italia e ha confermato tutte le sue accuse all’attrice.

“Asia Argento mi ha violentato, ha abusato del proprio potere con me. Insomma ha usato lo stesso schema di Weinstein“, esordisce così Bennett che poi racconta anche i dettagli del presunto stupro di cui sarebbe stato vittima: “Eravamo al Ritz Carlton di Marina Bay, in California. Avevo 17 anni, non mi sarei mai aspettato tutto questo anche perché la chiamavo mamma. Quando ci ritrovammo nella stanza d’albergo lei mandò via l’accompagnatore, mi offrì dello champagne e cominciò a prendermi il viso e baciarmi dicendo che le ero mancato. Pensavo all’inizio fosse un bacio amichevole, ma poco dopo mi ha spinto sul letto e mi ha tolto di dosso i pantaloni”.

SHARE